1967 - 1986, L'era di Carlo Perucci

Il sambenedettese Carlo Perucci costituisce il primo “Circuito lirico delle Marche” con l’intenzione di farlo crescere fino a diventare ente stabile. L’allora sindaco Ballesi accoglie con entusiasmo la richiesta di utilizzo ed allestimento dello Sferisterio per una stagione lirica. Si costruisce un nuovo palco, la platea, una nuova illuminazione ed aperti altri due archi sulla parete di fondo. Perucci presenta un programma ricchissimo, con i nomi più importanti del momento: l’Otello di Giuseppe Verdi con Del Monaco e Protti, la Madama Butterfly di Giacomo Puccini con Antonietta Stella e Nicola Ruggeri. Vengono scritturati orchestrali provenienti da tutta la regione e realizzate complesse scenografie. La stagione riscuote un gran successo di pubblico e getta le basi della  stagione lirica che ancora oggi riempie lo Sferisterio ogni estate. Perucci resta il direttore artistico per 28 anni consecutivi, lanciando l’arena maceratese tra i luoghi più suggestivi per acustica e contesto monumentale.