Dal 2005 una delle manifestazioni più prestigiose dell’arena Sferisterio è Musicultura. Nasce da un’idea di Piero Cesanelli e Vanni Pierini come concorso trasparente e attento al merito da cui far emergere il meglio che la canzone d’autore sa produrre. Alla fine degli anni ’80 la canzone si sta trasformando sempre più e solo in un prodotto di consumo e l’Italia è popolata da concorsi canori il cui il vincitore è di frequente già dall’inizio individuabile, nei quali scarseggiano la qualità dei testi e l’attenzione in genere per l’aspetto compositivo. Musicultura nasce anzitutto così, “per una necessità culturale e in qualche modo etica, per proporre qualcosa di diverso”, come più volte ha ricordato il suo fondatore. Nasce un festival della canzone popolare e d’autore che fa incontrare artisti giovani e personalità affermate, dove si sviluppa un vivace dialogo intergenerazionale, dove la canzone vive la propria autenticità creativa e si confronta con altri linguaggi.

La prima edizione si svolse a Recanati nel 1990. Da allora il concorso è sostenuto da un Comitato Artistico di Garanzia i cui primi firmatari sono il poeta Giorgio Caproni e il cantautore Fabrizio De André. Dal 2001 Piero Cesanelli prosegue l’avventura con la grande compagnia e anno dopo anno i più autorevoli esponenti, italiani e internazionali, della canzone e della poesia trovano nella manifestazione le condizioni ideali per dare vita a performance inedite indimenticabili. Parallelamente il concorso favorisce il ricambio generazionale e l’evoluzione stilistica della musica popolare e d’autore italiana, valorizzando numerosi nuovi talenti. Tanti sono i nomi di grandi protagonisti della canzone d’autore che hanno calcato il palco dello Sferisterio insieme a Musicultura: Bob Dylan, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Vinicio Capossela, Daniele Silvestri,  tra gli altri. Fabrizio Frizzi è stato per anni condutture e amico del festival e della città. Dopo la morte di Piero  Cesanelli, avvenuta nel 2019, l’amico e condirettore per anni, Ezio Nannipieri, è diventato il direttore artistico di Musicultura. Dal 2005 il Festival è uno degli eventi di punta del Comune di Macerata, sostenuto anche dalla Regione Marche, ogni anno ripreso dalle telecamere della Rai e da Rai Radio 1.

 “Le canzoni sono state le protagoniste assolute della mia vita” Piero Cesanelli.